Lotto N. 1   

Il'ia Efimovich Repin (a firma di)
(1844 - 1930)

La signorina in campagna

1898
Tecnica: Olio su tela applicata su compensato
Dimensioni: 27 x 54 cm.

Il dipinto proviene dall'importante collezione d'arte di Boris Hristov (noto in occidente come Boris Christoff), indimenticabile basso bulgaro che si perfezionò e trascorse gran parte della sua vita in Italia. Uomo poliedrico, fu un appassionato bibliofilo e grande collezionista di libri antichi, dipinti e argenti. 
Parte della sua collezione fu donata all'Academia Nazionale di Santa Cecilia (alcuni dipinti sono attualmente visionabili presso il MUSA); altre opere, tra cui quella qui presentata, furono donate dalla moglie Franca De Rensis Christoff all'attuale proprietaria.
La tela, che fu acquistata dal cantante intorno agli anni '70 del Novecento (atto di cui non si conserva alcuna documentazione), reca al verso un'etichetta con la trascrizione di quanto, verosimilmente, si potesse trovare sul retro della tela, ora sovrapposto a una tavoletta di compensato. Scritta nei caratteri dell'alfabeto cirillico in uso prima della Rivoluzione, parrebbe indicare il luogo in cui Repin avrebbe dipinto il quadro (nel maniero di campagna "Zdravneno", vicino Vitebsk, acquistato dal pittore nel 1892) e il titolo dell'opera, che dovrebbe rappresentare la figlia del Maestro in campagna. 
Si possono riscontrare analogie con il dipinto intitolato "Young ladies out for a walk among the cow" datato 1896 e oggi conservato presso il Kiev National Museum of Russian Art. 
Gli esperti dell'Ilya E. Repin Estate-Museum 'Penates', alla cui attenzione è stata sottoposta la tela, hanno dichiarato di non poter esprimere pareri di alcun tipo sulle basi della sola documentazione fotografica inviata.

Il dipinto, analizzato alla lampada di Wood, non presenta ridipinture ed è in ottimo stato conservativo.

NOTE DI VENDITA:

Il dipinto, durante il periodo dell'esposizione e dopo l'eventuale l'aggiudicazione in asta, potrà essere analizzato e visionato dagli esperti solamente in territorio italiano, previa richiesta alla Casa d'Aste e sotto la diretta supervisione di un incaricato dalla proprietà. Una volta esportato il dipinto non sarà più considerato contestabile. Dal momento del pagamento si concedono tre mesi per effettuare suddette analisi (esclusivamente in territorio italiano) o contestazioni.



Asta conclusa!!!
Invenduto: 0 €

Scroll Down
Back to the Top