Lotto N. 17   

Pittore attivo a Roma nel XVI-XVII secolo, Ritratto di dama

Tecnica: olio su tela
Dimensioni: 37 x 32 cm

L'interessante ritratto di dama qui presentato, esemplifica i tratti salienti di quella ritrattistica di gusto internazionale e dalle forti qualità mimetiche che dal nord Europa ebbe larga diffusione nell'Italia della fine del XVI secolo. Ed ecco come la grande abilità nel ritrarre "al naturale" e la straordinaria resa materica dei decori, caratteristiche peculiari di questa tela, facciano pensare ai grandi ritrattisti attivi a Roma e a Firenze tra la fine del Cinquecento e gli inizi del Seicento e, in particolar modo, a Scipione Pulzone (1544-1598) e alla sua cerchia. Ritroviamo qui l'elegante calligrafia nel restituire la resa materica e lenticolare dei tessuti e dei merletti, la penombra diffusa, i morbidi contrasti chiaroscurali (sui riflessi dell'orecchino e della collana di perle) e l'assoluto controllo dell'espressione dell'effigiata: proprio le caratteristiche per cui Scipione fu ampliamente lodato in vita e che fecero scrivere al Borghini, nel 1584 che "...i suoi ritratti pajono vivi".

Il dipinto, reintelato, è in buono stato di conservazione. Analizzato alla lampada di Wood sono visibili ridipinture, alcune antiche altre più recenti, non interessano gli occhi né il prezioso pizzo dell'abito. In cornice.



Asta conclusa!!!
Il lotto e' stato venduto a un valore di: 4000 €

Scroll Down
Back to the Top