Lotto N. 65   

Gyula von Benczur
(1844 - 1920)

Nudo maschile

Tecnica: olio su tela
Dimensioni: cm 43 x 56

Il dipinto, probabilmente uno studio accademico, potrebbe rimandare alla produzione degli anni '80 del grande pittore ungherese. Proprio dal 1883 (fino alla morte) fu professore e direttore della Scuola magistrale d'arte a Budapest, e sempre agli anni '80 Ŕ datato lo splendido Narciso, oggi conservato presso la Magyar Nemzeti GalÚria di Budapest, dipinto con il quale si notano forti analogie: l'ambiente spoglio, il muro in pietra a cui si appoggia il protagonista e la luce che pone l'accento sulla scultorea anatomia di Narciso sono tutti elementi che rimandano al nudo qui presentato. Abbiamo in questo caso, come nel dipinto di Budapest, un Bencz¨r lontano dai dipinti in stile Rococ˛, commissionatigli da re Ludovico II, ma un pittore dal carattere pi¨ intimista, il che rende quest'opera particolarmente rara e apprezzabile.

La prima tela recava al retro una G in corsivo maiuscolo, accompagnata da altri due caratteri.

Reintelato, in cornice.

Asta conclusa!!!
Invenduto: 0 €

Scroll Down
Back to the Top